Pochi giorni dopo il Decreto cd. “Ristori” del 28 ottobre è stato emanato il nuovo D.L. 9-11-2020 n° 149 (c.d. “Ristori-bis”) che contiene una serie di ulteriori importanti novità in materia fiscale e del lavoro che, a cominciare da quelle più urgenti, sintetizziamo nella presente informativa e in quelle che seguiranno nei prossimi giorni.

Il nuovo DPCM varato in data odierna prevede ulteriori misure restrittive distinte per regioni a seconda della gravità della situazione sanitaria. La Regione Lombardia è stata classificata con zona di massima gravità e con alto rischio (c.d. “zona rossa”), pertanto risultano applicabili le misure di seguito riportate relativamente alle attività di commercio al dettaglio e ristorazione.
 
A far data 
dal 6 novembre:

CIRCOLARE N. 12-2020/Consulenza del lavoro

OGGETTO: DECRETO RISTORI E MISURE PER LE AZIENDE IN AMBITO LAVORO

Il Consiglio dei Ministri del 27 ottobre ha approvato il cd. "Decreto Ristori" (Decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137) che introduce ulteriori misure urgenti per la tutela della salute e per il sostegno ai lavoratori e ai settori produttivi, connesse all'epidemia da COVID-19. Riportiamo in sintesi alcune delle misure previste, in attesa di eventuali ulteriori sviluppi.

In aggiunta a quanto già riportato nella nostra circolare 36 relativa alle misure riservate ai soggetti che hanno subito restrizioni dal DPCM 24 ottobre (contributo a fondo perduto, esenzione Imu, credito imposta canoni di locazione etc…), si riportano di seguito in sintesi ulteriori interventi presenti nel DL Ristori

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Inviando la prenotazione accetti il trattamento dei dati personali ai sensi e per gli effetti degli articoli 7, 13 e 23 del D.Lgs. n. 196/2003. Nonché alla nuova normativa europea regolamento 679 del 2016 (GDPR)

SE.AV. SRL - via G. e G. Paglia 27 - 24122 Bergamo P.IVA e Codice fiscale: 03761680168
© Copyright 2021 . All Rights Reserved

Search