Decreto Sostegni: principali novità

Comunicazione 9 del 24 marzo 2021

Il Decreto legge 22 marzo 2021 (c.d. “Decreto Sostegni”) ha introdotto una serie di importanti disposizioni finalizzate a sostenere le imprese in relazione alle perdite generate dalla pandemia.

 

Di seguito si riassumono le principali novità rimandando a successive circolari per specifici approfondimenti.

 

 

 

 

 

 

CONTRIBUTO A FONDO PERDUTO

Previa presentazione di apposita istanza è riconosciuto un contributo a fondo perduto ai soggetti titolari di partita IVA che svolgono attività d’impresa, arte o professione o producono reddito agrario.

Il contributo spetta a condizione che l’ammontare medio mensile del fatturato e dei corrispettivi 2020 sia inferiore almeno del 30% rispetto all’ammontare medio mensile del fatturato e corrispettivi 2019.
Il contribuito è determinato applicando una percentuale - variabile dal 20% al 60% a seconda del volume d’affari - alla differenza tra il fatturato medio mensile 2020 e quello 2019.

È comunque riconosciuto l’importo minimo di 1.000 euro per le persone fisiche e 2.000 euro per i soggetti diversi dalle persone fisiche. L’importo massimo è pari a 150.000 euro.

 

ROTTAMAZIONE TER E SALDO/STRALCIO

Le rate della cd “rottamazione ter” e del saldo e stralcio in scadenza entro il 2020 possono essere versate entro il 31 luglio 2021.

Le rate in scadenza il 28/02, 31/03, 31/05 e 31/07 2021 possono essere versate entro il 30/11/2021 con tolleranza di 5 giorni.

SOSPENSIONE PAGAMENTO CARTELLE

Per i pagamenti derivanti da cartelle di pagamento, accertamenti esecutivi, avvisi di addebito INPS scadenti dall’08/03/2020 al 30/04/2021, il pagamento dovrà avvenire entro il 31 maggio 2021.

ANNULLAMENTO CARTELLE

Per i soggetti che nel 2019 hanno avuto un reddito imponibile fino a 30.000 euro sono annullate le cartelle di pagamento di importo residuo fino a 5.000 euro relative al periodo 2000-2010.

 

 

AVVISI BONARI

Stralcio delle sanzioni contenute negli avvisi bonari, elaborati entro il 31/12/2020 e non inviati per effetto delle sospensioni, relativi alle somme dovute a seguito di liquidazione automatica della dichiarazione per i periodi d’imposta 2017 e 2018, per i titolari di p.iva che abbiano subito una riduzione maggiore del 30% del volume d’affari nel 2020 rispetto al 2019.

TRASMISSIONE C.U.

Il termine per trasmettere le certificazioni uniche è spostato al 31-03-2021.

 

C.I.G.O.

Viene prorogata di ulteriori 13 settimane da utilizzare per il periodo compreso tra il 1° aprile ed il 30 giugno 2021 (non è dovuto alcun contributo addizionale).

 

C.I.G.D. E ASSEGNO ORDINARIO

Sono prorogati per ulteriori 28 settimane da utilizzare tra il 1° aprile ed il 31 dicembre 2021 (non è dovuto alcun contributo addizionale).

 

 

 

BLOCCO LICENZIAMENTI

Viene prorogato fino al 30 giugno 2021 per le procedure di licenziamento collettivo ed i licenziamenti per giustificato motivo oggettivo. La proroga vige fino al 31 ottobre 2021 per i medesimi licenziamenti di cui sopra nel caso di datori di lavoro che beneficiano dei nuovi periodi di assegno ordinario e C.I.G.D.

 

 

 

CONTRATTI A TERMINE

Viene prorogata la possibilità di rinnovare o prorogare i contratti a tempo determinato per un periodo massimo di 12 mesi e per una sola volta, ferma restando la durata massima complessiva di 24 mesi, anche in mancanza delle causali specifiche e senza tenere conto dei rinnovi e delle proroghe già intervenuti.


 

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Inviando la prenotazione accetti il trattamento dei dati personali ai sensi e per gli effetti degli articoli 7, 13 e 23 del D.Lgs. n. 196/2003. Nonché alla nuova normativa europea regolamento 679 del 2016 (GDPR)

SE.AV. SRL - via G. e G. Paglia 27 - 24122 Bergamo P.IVA e Codice fiscale: 03761680168
© Copyright 2021 . All Rights Reserved

Search