Si! Lombardia avviso 2BIS - Sostegno Impresa Lombardia

Stampa

Comunicazione 6 del 27 gennaio 2021

Con delibera n. 4226 del 25 gennaio 2021 la Giunta regionale ha approvato una nuova edizione della misura “Sì! Lombardia”, rivolta ai lavoratori autonomi con partita iva individuale attiva non iscritti al Registro delle imprese particolarmente colpiti dalle restrizioni imposte dal contenimento dei contagi del Covid-19.

 

LAVORATORI AUTONOMI

Soggetti Beneficiari

Possono presentare la domanda i lavoratori autonomi con partita IVA individuale non iscritti al Registro delle imprese che esercitano in via prevalente l’attività in uno dei settori riportati dall’Allegato (clicca qui).

I lavoratori devono:

 

I requisiti di ammissibilità dovranno essere posseduti alla data di presentazione della domanda.

Ogni lavoratore autonomo può presentare una sola domanda di contributo.

Non possono presentare domanda di contributo i soggetti che svolgono attività in forma di impresa (es. ditta individuale) e che, pertanto, risultano iscritti al Registro delle Imprese.

 

Agevolazione

L’agevolazione consiste nella concessione di un contributo a fondo perduto una tantum a titolo di indennizzo per la situazione di particolare disagio, senza vincolo di rendicontazione. L’importo del contributo è di 1.000 euro.

 

Presentazione delle domande

Le domande per accedere al contributo potranno essere presentate dalle ore 11:00 del 1 febbraio alle ore 17:00 del 5 febbraio 2021. Vedasi per maggiori dettagli l’Allegato della comunicazione.

 

Modalità di presentazione delle domande

Le domande dovranno essere presentate esclusivamente tramite il sistema informatico “Bandi Online” di Regione Lombardia. L’accesso al sistema informatico per la presentazione della domanda potrà essere effettuato:

·         Tramite identità digitale SPID;

·         Tramite Carta Nazionale dei Servizi (CNS) con PIN dispositivo.

 

Non sarà possibile accedere tramite credenziali di accesso (nome utente e password). Si accederà quindi come “cittadini” alla fase di compilazione della domanda.

Il lavoratore autonomo richiedente dovrà:

·         Dichiarare il possesso dei requisiti di ammissibilità di cui al paragrafo “Soggetti beneficiari”;

·         Completare i dati relativi al codice ATECO prevalente, come risultante presso l’Agenzia delle Entrate;

·         Inserire l’IBAN. 

 

Procedura di assegnazione del contributo

Le domande in possesso dei requisiti di ammissibilità sono finanziate in ordine cronologico di presentazione, fino ad esaurimento della dotazione finanziaria. Il termine massimo di conclusione del procedimento per ciascuna domanda, comprensivo dell’erogazione, sarà di 30 giorni a decorrere dalla presentazione della domanda medesima.

 

Lo Studio resta a disposizione per la predisposizione della pratica.