Linea Efficienza Energetica – Bandi

Regione Lombardia, il Sistema Camerale lombardo e Finlombarda intendono sostenere, con l’apertura di due bandi, le imprese lombarde che, a seguito dell’aumento dei costi dell’energia, dovuti anche dalla crisi internazionale in corso, vedono ulteriormente aggravato il contesto economico proprio nella fase di ripresa dalla crisi economica da Covid 19:

1.   Bando Investimenti per la Ripresa 2022: sostiene gli interventi di efficientamento energetico promossi dalle micro e piccole imprese artigiane lombarde del settore manifatturiero;

2.     Bando Efficienza Energetica: sostiene gli interventi di efficientamento energetico promossi dalle micro e piccole imprese dei settori commercio, pubblici esercizi e servizi;

 

1)    Bando Investimenti per la Ripresa 2022 - Finlombarda

Soggetti Beneficiari

Le agevolazioni sono concesse alle le micro e piccole imprese artigiane con una sede, legale o operativa, in cui si svolge il processo produttivo ed oggetto dell’intervento, in Lombardia, iscritte e attive da oltre 12 mesi, con codice Ateco 2007/C (attività manifatturiere).

 

Agevolazione

Contributo a fondo perduto, pari al 50% delle spese ammissibili.

Importo minimo spesa: 15 mila euro.

Importo massimo spesa: 50 mila euro.

 

Spese ammissibili

Sono ammissibili le spese strettamente funzionali all’efficientamento energetico del sito produttivo relative alle seguenti voci:

a) acquisto e installazione di collettori solari termici e/o impianti di micro-cogenerazione con potenza massima di 200 kWel;

b) acquisto e installazione di impianti fotovoltaici per l’autoproduzione di energia con fonti rinnovabili;

c) acquisto e installazione di macchinari e attrezzature in sostituzione dei macchinari e delle attrezzature in uso nel sito produttivo;

d) acquisto e installazione di caldaie ad alta efficienza a condensazione, a biomassa ovvero pompe di calore in sostituzione delle caldaie in uso;

e) acquisto e installazione di sistemi di domotica per il risparmio energetico e di monitoraggio dei consumi energetici;

f) acquisto e installazione di apparecchi LED a basso consumo in sostituzione dell'illuminazione tradizionale (a fluorescenza, incandescenza o alogena, etc.) (c.d. relamping);

g) costi per opere murarie, impiantistica e costi assimilati nel limite del 20% delle precedenti lettere da a) a f) che costituiscono spesa ammissibile solo se direttamente correlati e funzionali all’installazione dei beni oggetto di investimento. La verifica di tale requisito sarà autocertificato dal Tecnico nella forma di dichiarazione sostitutiva resa ai sensi dell’art. 47 del D.P.R. 445/2000, con le conseguenti responsabilità penali in caso di dichiarazione mendace ai sensi dell’art. 76 del citato D.P.R. n.445/2000, e verificato in sede di controllo di cui all’art. D.3;

h) spese tecniche di consulenza correlate alla realizzazione dell’intervento (progettazione, direzione lavori, relazioni tecniche specialistiche comprese quelle richieste dalla presente misura nel rispetto dei requisiti di ammissibilità delle spese, contributi obbligatori dei professionisti, ecc.) nel limite del 20% dei costi di cui alle precedenti voci da a) a g);

i) altri costi indiretti (spese generali), riconosciuti in misura forfettaria, del 7% dei costi diretti di cui alle precedenti voci da a) a h).

Sono ammissibili le spese fatturate dal 26 aprile 2022, quietanzate dopo la data di presentazione della domanda e fino alla data di presentazione della rendicontazione.

 

Presentazione

La presentazione della domanda di contributo si divide in due fasi:

·         Fase 1: inserimento da parte di un Tecnico abilitato individuato dal soggetto richiedente della relazione descrittiva relativa all’intervento di efficientamento energetico - a partire dalle ore 12:00 del 9 giugno 2022 e comunque entro e non oltre la chiusura dello sportello relativo alla Fase 2;

·       Fase 2: presentazione della domanda di contributo da parte del soggetto richiedente- a partire dalle ore 12:00 del 28 giugno 2022 sino ad esaurimento della dotazione finanziaria.

 

2)    Bando Efficienza Energetica- Unioncamere

Soggetti Beneficiari

Le agevolazioni sono concesse alle micro e piccole imprese afferenti ai settori commercio, pubblici esercizi e servizi in possesso dei seguenti codici ATECO:

G 47 Commercio al dettaglio

I 56 Attività dei servizi di ristorazione

J 58 Attività editoriali

J 63 Attività dei servizi di informazione e altri servizi informatici

L 68.3 Attività immobiliari per conto terzi

N 82 Attività di supporto per le funzioni di ufficio e altri servizi di supporto alle imprese

P 85 Istruzione

R 93 Attività sportive di intrattenimento e divertimento

S 95 Riparazione di computer e di beni per uso personale e per la casa

S 96 Altre attività di servizio alla persona

 

Agevolazione

Contributo a fondo perduto, pari al 50% delle spese ammissibili.

Importo minimo spesa: 4 mila euro.

Importo massimo spesa: 30 mila euro.

 

Spese ammissibili

Sono agevolabili, oltre alle spese indicate al bando precedente, anche le spese inerenti l’acquisto e installazione di raffrescatori/raffreddatori evaporativi portatili o fissi che non richiedono l’utilizzo di fluidi refrigeranti.

Le spese sono ammissibili dal 26 Aprile 2022 al 15 Dicembre 2022.

 

Presentazione domande

L’assegnazione del contributo avviene con procedura “a sportello” a rendicontazione. Le domande di contributo corredate dalla rendicontazione potranno essere presentate dalle ore 10.00 del 15 Giugno 2022 fino alle ore 16.00 del 15 Dicembre 2022, salvo chiusura anticipata per esaurimento della dotazione.

 

Lo Studio è a disposizione per la verifica dei requisiti e la predisposizione della pratica.

 

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Inviando la prenotazione accetti il trattamento dei dati personali ai sensi e per gli effetti degli articoli 7, 13 e 23 del D.Lgs. n. 196/2003. Nonché alla nuova normativa europea regolamento 679 del 2016 (GDPR)

SE.AV. SRL - via G. e G. Paglia 27 - 24122 Bergamo P.IVA e Codice fiscale: 03761680168
© Copyright 2021 . All Rights Reserved

Search