Con riferimento ai nuovi obblighi legati alle ritenute sugli appalti (vedasi ns. circolari n°1/20 e 7/20) l'A.E., in data 12 febbraio u.s., ha emanato una circolare nella quale, tra l'altro, viene stabilita una moratoria nell'applicazione delle sanzioni per i primi 4 mesi del 2020. In pratica fino al 30 APRILE P.V., qualora l'appaltatore abbia correttamente determinato ed effettuato i versamenti delle ritenute fiscali ma senza utilizzare F24 distinti per ciascun committente (come prevede la norma), il committente non incorrerà nelle sanzioni previste a condizione però che riceva dall'appaltatore, entro il predetto termine del 30 aprile, la documentazione necessaria (copia dei modd. F24 relativi al versamento delle ritenute sui redditi di lavoro dipendente e delle addizionali regionali/comunali IRPEF trattenute dall'impresa appaltatrice e dalle imprese subappaltatrici ai lavoratori direttamente impiegati nell'esecuzione dell'opera).

                                                                            ________________________________

Il 1° gennaio 2020 sono entrati in vigore gli aumenti relativi alla contribuzione Enasarco come di seguito dettagliato.
La percentuale contributiva previdenziale per l'attività di agenzia in forma individuale e/o di società di persone è fissata nella misura totale del 17%, di cui il 8,50% a carico dell'agente ed il restante 8,50% a carico della mandante.
Per gli agenti operanti in forma di società di capitali l'aliquota per il fondo di assistenza resta del 4% (per importi provvigionali fino ad € 13.000.000,00) suddivisa tra agente e mandante come segue: carico agente 1%, a carico mandante 3%.
Entro fine febbraio saranno aggiornati dalla Fondazione Enasarco gli importi dei minimali contributivi e dei massimali provvigionali.

                                                                            ________________________________

Di seguito vengono riportate le novità inerenti il rapporto di lavoro dipendente contenute nella legge di bilancio 2020 : 

- CONGEDO OBBLIGATORIO DEL PADRE LAVORATORE:

viene aumentato a 7 giorni lavorativi da fruire entro 5 mesi dalla nascita del figlio (o dall'ingresso in famiglia del minore o dell'entrata in Italia per adozioni internazionali) se avvenute dal 1 gennaio 2020 al 31 dicembre 2020.

- CONGEDO DI MATERNITA' FRUITO INTEGRALMENTE DOPO IL PARTO:

è riconosciuta alle lavoratrici la facoltà di astenersi dal lavoro esclusivamente dopo il parto entro i cinque mesi successivi allo stesso, a condizione che il medico specialista SSN ed il medico competente ai fini della prevenzione e tutela della salute nei luoghi di lavoro (ove presente) attestino che tale opzione non arrechi pregiudizio alla salute della gestante e del nascituro. La gestante deve fornire la documentazione attestante le condizioni di cui sopra e trasmetterla all'INPS ed al datore di lavoro entro la fine del settimo mese di gravidanza. La data indicata in tale certificazione diverrà quella effettiva da cui decorrono i 5 mesi di astensione obbligatoria. 

                                                                            ________________________________

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Inviando la prenotazione accetti il trattamento dei dati personali ai sensi e per gli effetti degli articoli 7, 13 e 23 del D.Lgs. n. 196/2003. Nonché alla nuova normativa europea regolamento 679 del 2016 (GDPR)

SE.AV. SRL - via G. e G. Paglia 27 - 24122 Bergamo P.IVA e Codice fiscale: 03761680168
© Copyright 2017 . All Rights Reserved

Search