Investimenti industria 4.0 e Bonus R&S / Formazione - Comunicazione al MISE

Circolare n. 25-2021/Consulenza aziendale 

Il MISE ha reso disponibili i modelli utilizzabili per la comunicazione dei dati e delle informazioni relative agli investimenti per i quali il contribuente ha beneficiato dei bonus:

- “Industria 4.0” previsti dalla Finanziaria 2020 e 2021,

- “Ricerca e sviluppo, innovazione tecnologica, design e ideazione estetica” previsto dalla Finanziaria 2020

- bonus “Formazione 4.0” previsto dalla Finanziaria 2018.

Le modalità e i termini delle predette comunicazioni obbligatorie sono di seguito illustrati

Soggetti interessati

Sono tenuti all’invio dei nuovi modelli resi disponibili dal MISE i contribuenti che hanno beneficiato dei seguenti bonus:

·         credito d’imposta per gli investimenti in beni materiali ed immateriali “Industria 4.0” di cui alle predette Tabelle A e B previste dalla Finanziaria 2017;

·         Ricerca e sviluppo, innovazione tecnologica, design e ideazione estetica” previsto dalla Finanziaria 2020;

·         Formazione 4.0” previsto dalla Finanziaria 2018.

 

Credito d’imposta investimenti Industria 4.0

 Sintesi

Come noto la legge Finanziaria 2020 ha previsto il riconoscimento di tre distinti crediti d’imposta, in sostituzione dei precedenti maxi/ iper ammortamento a fronte dell’acquisto di beni strumentali.

L’agevolazione riguarda gli investimenti effettuati nel 2020 (ovvero entro il 30.6.2021 qualora sia stato accettato l’ordine dal venditore e siano stati pagati acconti almeno pari al 20% del costo entro il 31.12.2020) in:

a)      beni strumentali nuovi “generici” (in precedenza beneficiari del maxi ammortamento);

b)      beni strumentali nuovi di cui alla Tabella A, Finanziaria 2017 (in precedenza beneficiari dell’iper ammortamento);

c)       beni immateriali di cui alla Tabella B, Finanziaria 2017 (in precedenza beneficiari del maxi ammortamento dei beni immateriali).

Con la Finanziaria 2021 è stato inoltre previsto il riconoscimento di “nuovi” crediti d’imposta per gli investimenti nei predetti beni strumentali effettuati nel periodo 16.11.2020 - 31.12.2022 (ovvero 30.6.2023 qualora sia accettato l’ordine dal venditore e siano pagati acconti almeno pari al 20% del costo entro il 31.12.2022). Per maggiori dettagli si rimanda alla nostra circolare di Studio n. 3/2021 Novità Finanziaria 2021 – Credito imposta investimenti.

Esclusivamente con riferimento al credito d’imposta per gli investimenti in beni materiali ed immateriali “Industria 4.0” di cui alle predette Tabelle A e B è richiesta un’apposita comunicazione al MISE.

A tale proposito, il MISE con la Comunicazione del 20.5.2020 ha specificato che:

·         tale adempimento “non costituisce condizione preventiva di accesso ai benefici e neanche, in caso di mancato invio, causa di diniego del diritto alle agevolazioni spettanti”;

·         la comunicazione va inviata a consuntivo, ossia successivamente alla chiusura del periodo d’imposta in cui sono effettuati gli investimenti agevolati.

I dati e le informazioni indicate nel modello sono acquisite dal MISE al solo fine di valutare l’andamento, la diffusione e l’efficacia delle misure agevolative.

NB. Non sono oggetto della comunicazione in esame gli investimenti in beni strumentali “generici”.

Recentemente il Mise ha approvato il “Modello di comunicazione dei dati concernenti il credito d’imposta per investimenti in beni strumentali funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese di cui agli allegati A e B alla legge n. 232 del 2016” utilizzabile per comunicare i dati e le informazioni riferite agli investimenti “Industria 4.0”.

Il modello è composto dalle seguenti due sezioni:

a)      sezione A: per l’indicazione dei dati e informazioni relative agli investimenti in beni materiali di cui all’allegato A, Finanziaria 2017;

b)      sezione B: per l’indicazione dei dati e informazioni relative agli investimenti in beni immateriali di cui all’allegato B, Finanziaria 2017.

 

Dati e informazioni richieste

Per entrambe le sezioni è richiesta:

          i.             l’indicazione dell’appartenenza o meno ad un gruppo di imprese;

         ii.            l’indicazione dell’eventuale fruizione dell’iper ammortamento in periodi d’imposta precedenti;

       iii.             l’indicazione se gli investimenti effettuati fanno parte di un nuovo stabilimento, rinnovamento di uno stabilimento esistente oppure entrambi;

       iv.             l’individuazione delle tecnologie abilitanti 4.0 a cui si ricollegano gli investimenti effettuati dall’impresa;

         v.            la classificazione degli investimenti effettuati;

       vi.             l’indicazione dei relativi costi agevolabili;

     vii.            l’eventuale fruizione di altre sovvenzioni pubbliche sui medesimi investimenti.

NB. al seguente link è possibile consultare il Decreto MISE e il modello per la comunicazione dei dati e delle informazioni sopra esposte:    
https://www.mise.gov.it/index.php/it/93-normativa/decreti-direttoriali/2042769-decreto-direttoriale-6-ottobre-2021-modello-comunicazione-credito-d-imposta-beni-strumentali

 

Termini e modalità di presentazione

Il modello va trasmesso:

Ø  entro il 31.12.2021 con riferimento agli investimenti industria 4.0 previsti dalla Finanziaria 2020;

Ø  entro la presentazione del modello Redditi riferito al periodo d’imposta di effettuazione degli investimenti previsti dalla Finanziaria 2021.              
NB. La comunicazione relativa agli investimenti industria 4.0 effettuati nel periodo 16.11-31.12.2020 va quindi trasmessa entro il 30.11.2021.

Il modello, firmato digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa, va inviato in formato elettronico tramite PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Credito d’imposta Ricerca e sviluppo, Innovazione tecnologica, Design e ideazione estetica

Il MISE ha reso disponibile anche il modello per la comunicazione dei dati e informazioni relative al credito d’imposta per gli investimenti in attività di ricerca e sviluppo, attività di innovazione tecnologica e attività di design e ideazione estetica, previsti dall’art. 1, commi 200-202, Legge n. 160/2019 (Finanziaria 2020).

La comunicazione si compone delle seguenti sezioni:

o   A) - Investimenti in attività ricerca e sviluppo;

o   B1) - Investimenti in attività di innovazione tecnologica;

o   B2) - Investimenti in progetti di innovazione tecnologica finalizzati al raggiungimento di obiettivi di innovazione digitale 4.0;

o   B3) - Investimenti in progetti di innovazione tecnologica finalizzati al raggiungimento di obiettivi di transizione ecologica;

o   C) - Investimenti in attività di design e ideazione estetica.

NB. al seguente link è possibile consultare il Decreto MISE e il modello per la comunicazione dei dati e delle informazioni sopra esposte:    
https://www.mise.gov.it/index.php/it/93-normativa/decreti-direttoriali/2042771-decreto-direttoriale-6-ottobre-2021-modello-comunicazione-credito-d-imposta-per-ricerca-e-sviluppo-innovazione-tecnologica-design-e-ideazione-estetica

 

Termini e modalità di presentazione

Il modello va trasmesso:

Ø  entro il 31.12.2021 con riferimento agli investimenti effettuati nel periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31.12.2019 (2020 per i soggetti con esercizio coincidente con l’anno solare);

Ø  entro la presentazione del modello Redditi riferito al periodo d’imposta di effettuazione degli investimenti, con riferimento agli investimenti effettuati nei periodi d’imposta agevolabili successivi.

Il modello, firmato digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa, va inviato in formato elettronico tramite PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Credito d’imposta Formazione 4.0

Il MISE ha reso disponibile anche il modello per la comunicazione dei dati e informazioni relative al credito d’imposta per le spese di formazione del personale dipendente finalizzate all’acquisizione e consolidamento delle competenze nelle tecnologie rilevanti per la trasformazione tecnologica e digitale previste dal Piano nazionale Impresa 4.0 di cui all’art. 1, commi 46-56, Legge n. 205/2017 (Finanziaria 2018) e al DM 4.5.2018.

La comunicazione si compone delle seguenti Sezioni:

o   A) - Dati relativi alle attività e spese ammissibili sostenute nel periodo d’imposta 2020;

o   B) - Dati relativi alle attività e alle spese ammissibili sostenute nei periodi d’imposta 2021 e 2022.

NB. al seguente link è possibile consultare il Decreto MISE e il modello per la comunicazione dei dati e delle informazioni sopra esposte:    
https://www.mise.gov.it/index.php/it/93-normativa/decreti-direttoriali/2042772-decreto-direttoriale-6-ottobre-2021-modello-comunicazione-credito-d-imposta-formazione

 

Termini e modalità di presentazione

Il modello va trasmesso:

Ø  entro il 31.12.2021 con riferimento alle attività di formazione svolte nel periodo d’imposta successivo a quello in corso al 31.12.2019 (svolte nel 2020, per i soggetti con esercizio coincidente con l’anno solare);

Ø  entro la presentazione del modello Redditi riferito al periodo d’imposta di effettuazione degli investimenti, con riferimento alle spese sostenute nei periodi d’imposta agevolabili successivi.

Il modello, firmato digitalmente dal legale rappresentante dell’impresa, va inviato in formato elettronico tramite PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

Per leggere la circolare completa acceda alla sua AREA RISERVATA.  

 

Si invitano i clienti che hanno usufruito di uno dei crediti d’imposta sopra esposti a predisporre e trasmettere il relativo modello previsto dal MISE entro le scadenze indicate.

Lo Studio resta in ogni caso a disposizione per fornire l’assistenza necessaria per la predisposizione e gestione della pratica. In caso di necessità si prega di prendere contatto con il proprio referente.

ISCRIZIONE NEWSLETTER

Inviando la prenotazione accetti il trattamento dei dati personali ai sensi e per gli effetti degli articoli 7, 13 e 23 del D.Lgs. n. 196/2003. Nonché alla nuova normativa europea regolamento 679 del 2016 (GDPR)

SE.AV. SRL - via G. e G. Paglia 27 - 24122 Bergamo P.IVA e Codice fiscale: 03761680168
© Copyright 2021 . All Rights Reserved

Search